Il nuovo editoriale di MARCO BRUSATI
La cultura dello sballo è una colpa sociale.

Non contestare la cultura dello sballo e non criticarla è una colpa sociale, considerare normale che gli idoli di bambini e bambine, ragazzini e ragazzine cantino di alcol e droga come modo ordinario per passare il tempo libero è una colpa sociale; lasciare che questi modelli si diffondano senza alcun argine critico negli ambienti dove si deve educare alla vita buona come nelle scuole è una colpa sociale; se avviene nelle comunità cristiane è una colpa sociale e un peccato grave.
[Si può condividere liberamente*

Leggi l'articolo clicca QUI

Condividi