VIVI PER TE
Inno "Sinodo dei Giovani Arcidiocesi di Torino" (2014)



 

 

 




 

 

 












 

 

 











































































 

 

 

VIVI X TE

Facendo esplicito riferimento all’icona evangelica del Sinodo dei giovani dell’Arcidiocesi di Torino (Gv. 15,1-8), l’inno presenta una struttura tripartita: le strofe, il ritornello ed il ponte tra i due ritornelli, ad ognuna delle quali è stata assegnata una funzione narrativa.

Le strofe hanno un carattere esperienziale ed evidenziano l’appiattimento della vita interiore (vuoto di emozioni), il disagio esistenziale (ci sentiamo a terra, gettati e calpestati) e la difficoltà a rialzarsi (soli, tra respiri e polvere): un’esperienza, questa, che sappiamo vivono molti giovani, anche delle comunità cristiane. Partendo con una strofa esperienziale si è anche voluto evocare l’approccio sinodale che è quello di mettersi, “come Chiesa, anzitutto in ascolto”, una Chiesa che si lascia “interpellare” e che con i giovani vuole dialogare “su tutto”.

Le strofe si vogliono porre sul piano semantico delle parole di Gesù, quando dice: “Se qualcuno non rimane in me è gettato fuori come il tralcio e si dissecca e lo bruciano”: ciò significa, solo induttivamente ed evocativamente, che i giovani distaccati dalla Vita vera, si sentono come tralci che stanno seccando in attesa di essere bruciati: lo avvertono in chiave di disagio, pur senza conoscerne la ragione ultima.

Tuttavia, le strofe aprono alla speranza, non cedono a chi pensa che “la notte” “non finisce mai”: c’è la Parola, Gesù in persona, colui che “consola” e aiuta a “rinascere” , che offre la risposta alle inquietudini umane dicendo: “Rimanete nel mio amore”: così si apre il ritornello, la seconda delle tre parti dell’inno, che rappresenta l’invito di Gesù: un invito caldo, appassionato, di chi è “più intimo a me di me stesso” e sa che nessuno può avere vita e dare frutti se non è unito a Colui che ha rivelato il vero volto di Dio ed ha dis-velato che l’Amore è la vera e ultima ragione per cui siamo ed esistiamo.

All’accorata richiesta di Gesù, nella seconda parte del ritornello, rispondono i giovani che aderiscono a questo nuovo progetto di vita (noi siamo vivi per Te) e ne colgono aspetti essenziali come l’intimità con cui parla il Dio-Uomo (nel tuo cuore), e la potenza creatrice di bellezza della Parola - Logos (nel tuo sole).

La terza parte, rappresentata dal ponte tra i due ritornelli, vuole, per così dire, buttare il cuore oltre l’ostacolo, immaginando un’adesione completa e totale al progetto di Dio sull’uomo, che significa sia riconoscere che possiamo qualunque cosa solo in colui che ci da la forza (e se un fiore nascerà, darà frutto solo se, se se la forza avrà da Te, Signore), sia comprendere che le relazioni con gli altri sono figlie della relazione primaria con Dio, ne sono illuminate, orientate, guidate, qualificate. È questo il significato dei versi “e se un ramo intreccerà altri rami è perché sarà unito forte a te”.

Si giunge così al termine, quando possiamo dire di essere “vivi per Te”, nell’ambivalente significato del “per”, come “grazie a Te” e “per la Tua missione”.


L’Autore della lirica
Marco Brusati

VIVI PER TE (Inno del Sinodo)

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

KYRIE ELEISON

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

SEI IL MIO PASTORE

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

ALLELUIA 1

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

ALLELUIA 2

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

ECCO LE MIE MANI

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

CREDO 1

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

CREDO 2

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

SANTO

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

LA STRADA CHE PASSA DA TE

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

FESTA INSIEME A TE

Versione CantataTestoTesto e Accordi

 

Per scaricare lo spartito completo in unico file: clicca qui

 


CREDITI

Testi e melodie: Massimo Versaci
tranne "VIVI PER TE" testo di: Marco Brusati

Voci: Andrea Piccirillo, Paolo Presta, Francesca Surace, Massimo Versaci

Arrangiamenti e programmazione: Mauro Labellarte
Chitarre acustiche e elettriche: Fabio Battistelli, Giacomo Mariani, Mauro Labellarte
Pre-mixaggi: Samuele Dutto
Registrazione delle voci, mixaggi e masterizzazione: Fabrizio Ronco

Una Produzione: Hope in sinergia con Omnibus


 



© 2007-2012 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.
Powered by Lamorfalab Studio Creativo