Torna all'Archivio News

13-04-2019
HOPE SEEDS: DA CROCEVIA A VIA DELLA CROCE

DOMENICA DELLE PALME

"Una città, un uomo, una vicenda…!"

Gerusalemme : una città viva e vivace, luogo di incontro di popoli, di “agenti di commercio” (vi ricordate i venditori nel Tempio ??) , di strade nelle quali poter ascoltare lingue e accenti di persone di ogni dove…! Ma quel giorno, di rumore se ne sentiva di più. Pareva dovesse arrivare un politico famoso, un vip, e il clima sembrava essere di attesa grande, un po' come attendono i fans davanti all’Ariston e al mitico tappeto rosso mentre si domandano chi sarà il cantante che sta per arrivare e che farà “passerella” tra le grida di esultanza di quella folla.

Quella mattina, a Gerusalemme, ad essere in attesa, pareva esserci tutta la natura...e tra quella folla

qualcuno aspettava per esultare e qualcuno invece per tendere una trappola al fine di catturare il “personaggio” che di li a poco sarebbe passato. Strano ma vero. E qui la storia inizia a farsi intrigante !!  Bambini, donne, uomini, famiglie, insomma un po' di tutto ; fronde di ulivo e palme che si agitavano, tappeti di mantelli che venivano stesi sul suolo dell’ipotetico percorso su cui avrebbe mosso i suoi passi...Gesù di Nazareth ! Ecco il “controverso” personaggio in questione.

Non vi nascondo che ogni anno non riesco a non intrufolarmi tra questa gente, per poter andare a curiosare...scrutando nella mia fantasia i volti e le espressioni facciali, i pensieri e le grida di quella gente, ma poi ogni anno, parto come curioso e poi invece mi ritrovo coinvolto, interiormente arruolato, cioè anche io con un ruolo. Un po' come nel film “La storia infinita”. Mi ritrovo non solo a leggere il brano di vangelo in questione ma a farne parte al cento per cento.

La Domenica delle Palme, ci siamo capiti, è una porta che, se gli arrivi innanzi, non puoi fare a meno di aprire e attraversarla, per proiettarti da spettatore e/o da protagonista, in una settimana davvero unica e coinvolgente. La chiave della porta, la Password, è “SEGUILMAESTRO”, perché sarà questa la chiave che ti farà entrare ma anche uscire da questa settimana detta “santa”. Uscirai non dalla stessa porta, bensì da un’altra che ti darà la possibilità di aprir addirittura una realtà “blindata e pesante” (commistione di peccato e di morte, di sofferenza e tristezza…) che solo con la Password segnalata riuscirai ad oltrepassare. E ora amici, entrate, non perdete tempo. Restate, ascoltate e osservate. Ma soprattutto... non temete !

 


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.