Torna all'Archivio News

21-11-2018
HOPE MUSIC POINT: ELISABETTA SBROLLA

«Queste impronte sulla sabbia le cancella la marea / ciò che conta e resta impressa è l'impronta di Dio in te / non fermarti nel passato c'è una vita che aspetta te /già lo vedi, ora credi, sperimenta l'amore in te».

Spesso non siamo pronti ad affrontare le novità, ci lamentiamo del passato ma abbiamo paura di tuffarci non solo nel futuro, ma anche nel presente. Siamo quasi affezionati ai nostri dolori e non ci stacchiamo da loro, prolungando il passato in un passato… prossimo. Spesso poi ci segniamo tutto nelle agende, riempiamo i cellulari di foto, prendiamo appunti che forse non rileggeremo mai, scriviamo i nostri nomi sulla sabbia e sui tronchi degli alberi, lasciamo segni e ci dimentichiamo dei sogni. Quelli realizzabili, perché molti dipendono da noi. Dobbiamo però avere il coraggio di guardarci dentro, procurandoci le lenti giuste che correggono la nostra miopia, la nostra. Perché degli altri non ci sfugge nulla, ma il nostro volto spesso lo dimentichiamo, eppure non servono occhi per vedere la speranza e le meraviglie che Dio opera quando ci lasciamo raggiungere da Lui.

Lei è Elisabetta Sbrolla e il brano Impronte fa parte del suo fresco Ep di debutto in cui canta la sua esperienza di missionaria laica in Uganda.


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.