Torna all'Archivio News

27-07-2016
LAVORERO' FINO AL MO ULTIMO RESPIRO. E COSI' E' STATO.

"Lavorerò fino al mio ultimo respiro". Così rispondeva sorridendo a chi gli diceva che a oltre 80 anni si sarebbe potuto ritirare dalla vita attiva. E così è stato, facendo fino all'ultimo respiro il "lavoro" del prete: celebrare l'eucarestia. 
Scopriremo cose grandi di questo sacerdote ucciso oggi nella sua chiesa. Anche una morte orribile come questa, per imperscrutabili ragioni, può diventare feconda fonte di bene. Non so perché, ma la storia della Chiesa ci racconta questo da 2000 anni, da quell'abbraccio spalancato a chiodi sul Calvario.

Marco Brusati


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.