Torna all'Archivio News

13-11-2015
HOPE ON TOUR: CONFERENZE MULTIMEDIALI SU ADOLESCENTI E MASS MEDIA: GRANDE SUCCESSO!

Continua con  successo di presenze il tour della conferenza multimediale di Hope "Quello che (a)i figli non dicono". Sale piene e relatore "assaltato di domande" a fine incontro sono ormai una costante, a testimonianza che non bisogna abbassare la guardia sui temi propri del progetto Hope, ovvero la relazione tra comunicazione mass-mediale ed educazione . Dal centro Italia (Fermo) al nord (Saluzzo e Costigliole) fino al sud (Cetraro) per tornare,il 29 novembre al nord (Calcio), la domanda è sempre la stessa: come facciamo a parlare con i nostri figli che ascoltano quasi eclusivamente i mass-media?

LA CONFERENZA

 

In che ambiente crescono ragazzi, adolescenti e giovani che usano cellulare, computer e TV?
Quali modelli di vita incontrano nei video e nelle canzoni che amano? Come gli adulti possono essere presenti e non espulsi da questi mondi?

Attraverso originali analisi dei prodotti mass-mediali, i partecipanti all’incontro vengono guidati a comprendere i trucchi del “mestiere di comunicatore” e la coerenza dei messaggi che quotidianamente  bersagliano ragazzi, adolescenti e giovani, ma che li allontanano dai percorsi educativi e di formazione cristiana. Nell’incontro, si arriva a toccare con mano la radice profonda dell’emergenza educativa: la solitudine delle nuove generazioni nella babele mediatica. Vengono infine forniti alcuni suggerimenti pratici e facilmente utilizzabili per iniziare ad arginare lo strapotere mediatico nell’educazione.

IL RELATORE

Marco Brusati, esperto in comunicazione applicata alle esperienze pastorali ed ecclesiali. È direttore generale di Hope (www.hopeonline.it) e docente di “Progettazione e comunicazione di mostre ed eventi culturali” presso l’Università degli Studi di Firenze nell’omologo master (www.mastereventi.it).

Ha all’attivo la progettazione e la direzione di grandi eventi ecclesiali come i meeting della CEI per le GMG di Roma (2000), Toronto (2002), Colonia (2005) e Rio de Janeiro (2013); gli incontri di Papa Benedetto XVI con i giovani a Cagliari (2008), a Torino (2010) e l’Incontro mondiale delle famiglie (2012); gli incontri di Papa Francesco con le famiglie (2013), i fidanzati (2014), la scuola (2014) e le società sportive (2014), i giovani a Torino (2015);  grazie a questi eventi speciali ha incontrato oltre 5 milioni di persone.

Opera costantemente come formatore e conferenziere in Italia e all’estero.

La redazione di Hopeonline


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.