Torna all'Archivio News

30-11-2014
Da Hope due Borse di Studio per giovani artisti rumeni

ROMA - L’associazione Hope, fondata nel 1998 su iniziativa del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile con il quale ha collaborato in esclusiva per un decennio, ha messo a disposizione due Borse di Studio gratuite per altrettanti ragazzi provenienti dalla Romania per prendere parte ai seminari di alta formazione nei settori della musica e dello spettacolo. I seminari si svolgeranno a Roma dal 15 al 21 febbraio 2015 presso Villa Molas.

Grazie alla sua esperienza quindicennale, la Hope Music School realizza seminari residenziali per giovani talenti di 8 giorni con un programma giornaliero di 24 ore, con due specializzazioni: COMPAUTORI, dedicato a chi scrive testi o musiche di canzoni e CANTANTI, per i quali il seminario porta a migliorare le capacità interpretative di un brano, affinché diventi personale e non solo imitazione di modelli imposti dai mass-media. Dopo i seminari, agli allievi e ai formatori viene offerta la possibilità di partecipare a numerose iniziative che Hope organizza, anche in sinergia con altre strutture e Istituzioni, nazionali e internazionali. Quest’anno, fra i vari docenti che accompagneranno i ragazzi, ci saranno artisti del calibro di Paolo Audino (autore per Mina, Celentano e Bocelli), Fabio Liberatori (vincitore del David di Donatello per le musiche dei film di Verdone) e Vincenzo Incenzo, reduce da un successo internazionale con il musical Romeo & Giulietta-Ama e cambia il mondo.

“Hope Music School – dichiara Marco Brusati, direttore di Hope – pone al centro dei programmi prima di tutto la persona. Non si può essere veri artisti senza essere buone persone, che guardano all'altro come necessario alla propria esistenza e non come un ostacolo da superare. È per questo che quest’anno abbiamo deciso di mettere a disposizione delle persone meno agiate delle Borse di Studio che permettano loro di prendere ugualmente parte ai nostri seminari. Adesso ci rivolgiamo alla Romania, ma a settembre daremo altre Borse di Studio per giovani artisti provenienti da altre nazioni: anche se siamo noi a offrire le Borse di Studio, siamo certi che, alla fine, avremo ricevuto più di quello che avremo dato".

“Il cammino formativo di Hope – prosegue Brusati – parte dall’ascolto dei giovani quando essi comunicano la vita attraverso la musica e l’arte, processo che coinvolge sia i coetanei sia il mondo adulto; al suo interno opera un Team di formatori, con la missione di sostenere i giovani nel cammino della conoscenza di sé, della relazione con gli altri, della scoperta e dell’approfondimento della fede”.

La Redazione di Hopeonline

Comunicato stampa a cura dell'Agenzia Comunicatio

La notizia ripresa dal SIR

http://www.agensir.it/pls/sir/v4_s2doc_b.stampa_quotidiani_cons?id_oggetto=292072&stampa_auto=0 


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.