Torna all'Archivio News

18-10-2014
Hope in Romania: il primo Hope Music WorkShop

Dopo un anno di lavoro comune, incontri preparatori e meeting, ecco il primo passo di Hope in Romania: l'Hope Music WorkShop che si è tenuto a Oradea su invito del Vescovo della diocesi greco-cattolica, mons. Virgil Bercea e del delegato di Pastorale Giovanile p. Paul Popa. Proprio per l'importanza dell'iniziativa, l'Hope Music WorKShop è stato tenuto al direttore di Hope Marco Brusati e dal responsabile dell'Hope Music Management Mauro Labellarte. L'iniziativa è stata molto gradita da tutti i presenti che, dopo 24 ore di musica insieme, giorno e notte, non volevano saperne di andare a casa. E si è parlato non solo di musica e di come migliorare l'espressione artistica, ma di come la musica abbia il dovere di raccontare la vita e l'esprienza dell'artista, senza imposizioni derivanti da modelli culturali che spesso portano lontani dalla piena realizzazione della persona. "E' solo l'inizio - ha detto Marco Brusati- perché a febbraio prossimo due di questi giovani artisti parteciperanno a Hope Music School grazie alle borse di studio messe a disposizione dal consiglio direttivo di Hope. E poi, alcuni di loro si iscriveranno al concorso Jovani X Jubilmusic, per la selezione finalizzata a far partecipare i giovani al più importante festival internazionale di Christian Music che si terrà dal 28 al 30 novembre al teatro Ariston di Sanremo". La storia, dunque, continua.


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.