Torna all'Archivio News

03-09-2012
QUELLO CHE (A)I GIOVANI NON DICONO: DISPONIBILE IN TUTTA ITALIA

In che ambiente crescono ragazzi, adolescenti e giovani che usano cellulare, computer e TV?
Quali modelli di vita incontrano nei video e nelle canzoni che amano?
Come gli adulti possono essere presenti e non espulsi da questi mondi?

A queste domande vuole iniziare a rispondere "Quello che (a)ifigli non dicono", l'incontro multimediale tenuto da Marco Brusati (1) e che viene offerto da Hope a diocesi, parrocchie, entri ed associazioni ecclesiali.

Attraverso originali analisi dei prodotti mass-mediali, i partecipanti all’incontro vengono guidati a comprendere i trucchi del “mestiere di comunicatore” e la coerenza dei messaggi che quotidianamente  bersagliano ragazzi, adolescenti e giovani, ma che li allontanano dai percorsi educativi e di formazione cristiana. Nell’incontro, si arriva a toccare con mano la radice profonda dell’emergenza educativa: la solitudine delle nuove generazioni nella babele mediatica. Vengono infine forniti alcuni suggerimenti pratici e facilmente utilizzabili per iniziare ad arginare lo strapotere mediatico nell’educazione.

Le necessità tecniche sono semplici: microfono e videoproiettore con collegamento video e audio al computer del relatore.

L'incontro va richiesto a questi recapiti: management@hopeonline.it – 393-99.00.319 (Mauro Labellarte)

La Redazione di Hopeonline

(1)
Marco Brusati, esperto in comunicazione applicata alle esperienze pastorali ed ecclesiali e direttore generale di Hope, ha all’attivo la progettazione e la direzione di grandi eventi ecclesiali come i meeting della CEI per le GMG di Roma, Toronto e Colonia, gli incontri di Papa Benedetto XVI con i giovani a Cagliari e a Torino, grazie ai quali ha incontrato oltre 4 milioni e mezzo di persone. Nel 2012 è stato direttore della Festa delle Testimonianze del VII Incontro Mondiale delle Famiglie di Milano, l’incontro del Santo Padre con le famiglie del mondo, trasmesso in mondovisione (www.family2012.com). È docente di “Progettazione e comunicazione di mostre ed eventi culturali” presso l’Università degli Studi di Firenze nell’omologo master di primo livello (www.mastereventi.it).


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.