Torna all'Archivio News

04-06-2010
HOPE MUSIC SCHOOL: MOLTO PIU' DI UNA SCUOLA DI MUSICA

"Altro che Grande Fratello! A Hope Music School il fratello lo si incontra e lo si aiuta, grande o piccolo che sia, geniale o normale, bravo o meno bravo". Con queste parole il direttore della struttura didattica Marco Brusati risponde a chi paragona Hope Music School alla nota trasmissione televisiva, che in comune ha "solo il fatto di essere residenziale, ma che differisce nell'approccio e nell'intenzione".
"A Hope Music School" prosegue Brusati, "si resta per due settimane, sotto la guida di primari esponenti della musica e dello spettacolo ma, soprattutto, si entra in sinergia con un Team di formatori che aiuta i giovani a scoprire il senso, ovvero il significato, la direzione ed il gusto della vita vissuta in pienezza".
Per sostenerne il cammino, si mette in atto, per così dire, una "rieducazione alla relazione che, per l'essere umano,  è necessità, non soltanto possibilità; un'azione, questa, ancora più urgente nel mondo mass-mediale, perchè la quasi totalità dei suoi messaggi porta ragazzi e ragazze sempre più giovani a credere che apparire sia l'unico modo per colmare di significato la buca della propria esistenza".
"Hope Music School serve anche a disintossicare lo spirito dai contenuti individualistici, relativistici ed edonistici di cui  i ragazzi e le ragazze sono vittime e non artefici".
Inoltre, Hope Music School "aiuta a maturare nella relazione con l'altro-da-me, affinchè sia considerato persona e, quindi, soggetto dell'attenzione e della responsabilità dell'artista e del comunicatore, non solo un oggetto-consumatore".
Infine, cosa di primaria importanza, Hope Music School, con i suoi corsi residenziali "aiuta i giovani, attraverso un'esperienza di comunità temporanea, ad incontrare la Chiesa dal volto giovane, che è là dove ci sono i giovani", nella convinzione che "se non ci siamo noi, ci sono altri, i quali, nel settore della comunicazione mass-mediale e dello spettacolo, stanno dimostrando di non avere molto a cuore il bene e l'educazione degli adolescenti e dei giovani".
Un invito particolare a sostenerne la crescita attraverso un "percorso marchiato Hope" è rivolto dal direttore "alle Diocesi, alle Parrocchie ed alle Associazioni d'Italia, affinchè, come già avvenuto in centinaia di casi, continuiono a sostenere i loro giovani con Borse di Studio finalizzate a frequentare Hope Music School nei prossimi mesi di novembre e gennaio: l'esperienza insegna che i giovani sapranno ripagare con frutti abbondanti chi li aiuta e li sostiene disinteressatamente".

La Redazione di Hopeonline


© 2007-2014 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.