Sei qui: HOME | LEGGI NOTIZIA

09-03-2019
HOPE SEEDS: 1a DI QUARESIMA, IL FENICOTTERO

Dal Vangelo secondo Luca (4,1-13)

In quel tempo, Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto, per quaranta giorni, tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni, ma quando furono terminati, ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Non di solo pane vivrà l’uomo”».
Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: «Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”».
Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù di qui; sta scritto infatti: “Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo affinché essi ti custodiscano”; e anche: “Essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra”». Gesù gli rispose: «È stato detto: “Non metterai alla prova il Signore Dio tuo”». 
Dopo aver esaurito ogni tentazione, il diavolo si allontanò da lui fino al momento fissato.

COMMENTO

Mi ricordo bene, ero quindicenne, praticavo lo Yoga, con un maestro davvero bravo. Tra le altre cose che ci insegnava, ci domandava di fare anche un esercizio particolare: stare su una gamba sola e portare la pianta del piede dell’altra gamba sulla coscia, puntando inoltre lo sguardo su un incrocio di mattonelle del pavimento, mantenendo fisso lo sguardo al fine di avere equilibro costante. Era la posizione del fenicottero. Spero di non esser letto da un esperto di yoga, perché magari sto dicendo una cosa non giusta. Ma così ricordo.
Ora, nel deserto, lo spirito del male cerca invece di distogliere lo sguardo che Gesù tiene fisso sulle cose del cielo, domandando a Lui di porre attenzione alle cose materiali e ai desideri (effimeri…) di questa terra. Gesù preferisce l’equilibrio di chi tiene fisso lo sguardo verso ciò che invece conta davvero e non ha validità temporanea ne data di scadenza. Il maligno esordisce sempre mettendo come premessa un dubbio/domanda/argomento : “se tu sei Figlio di Dio” ! Che delinquente. Tocca Gesù proprio sulla Sua identità più profonda. Ma Lui, non molla ! Sa chi è e cosa vuole dalla vita. Soprattutto sa cosa vuole Dio Padre da Lui Figlio.
E’ una situazione strana ma vera…! Un po' come se il demonio dicesse ( a modo suo DICE !...) a noi...”se tu sei davvero un cristiano autentico...” oppure : “se tu sei davvero figlio di Dio...”, (proprio come a Gesù…) divertiti, goditi la vita, cerca la felicità nelle cose materiali e nella sopraffazione altrui, etc…! Bella gente, per questa nuova Quaresima, messa nuovamente nelle nostre mani e nel nostro cuore, pensate (o fatela!) alla posizione del fenicottero! Lo sguardo non va mai distolto dall’incrocio di mattonelle?? No ! Non si tratta di mattonelle. Lo sguardo non va mai distolto dal crocevia della nostra storia, lì dove Dio si è fatto incontrare; non va distolto dalla Croce che dice amore puro ed eterno. Senza scadenza. Mai!

^ Scorri la pagina in alto

© 2007-2012 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.
Powered by Lamorfalab Studio Creativo