Sei qui: HOME | LEGGI NOTIZIA

26-02-2019
GHOPESPEL, IL GOSPEL CHE DA SPERANZA: I LOVE TO PRAISE HIM

I love to praise Him è uno dei più famosi brani di Jessy Dixon. Jessy, nato nel 1938 in Texas è morto a Chicago in seguito a malattia nel 2011.
E’ stato un famosissimo compositore, autore e pianista Gospel, anche se annovera nelle sue collaborazioni anche musicisti “secolari” come Paul Simon, Natalie Cole, Cher e Diana Ross.
Fu ordinato ministro della Calvary Ministries International. 
Dixon fu un musicista e compositore molto precoce: si dice che canto e suonò la sua prima canzone all’età di 5 anni. Come altri autori suoi contemporanei è stato un “ponte” che ha portato il Gospel tradizionale verso l’era moderna, aggiungendo sonorità più contemporanee alla stesura classica. Il brano “I love to praise Him” è conosciutissimo e eseguito da moltissimi gruppi gospel in tutto il mondo. Utilizza il classico cliche del Call and Response (Chiamata e risposta), in uso nello Spiritual e nel Gospel tradizionale, in cui il solista canta e il coro a ruota ripete. Il tutto con una fortissima influenza Rhythm ’n’ Blues.
Vi presento la canzone nelle versioni del Mississippi Mass Choir (1) e di Reverend Milton Brunson & The Thompson Community Singers (più simile all’originale di Dixon) (2), insieme anche ad una versione molto più moderna di Donnie McClurkin (3).

1) VERSIONE 1
2) VERSIONE 2
3) VERSIONE 3

^ Scorri la pagina in alto

© 2007-2012 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.
Powered by Lamorfalab Studio Creativo