Sei qui: HOME | LEGGI NOTIZIA

24-12-2018
MUSICHE E PAROLA - COMMENTO MUSICALE AL VANGELO NATALE

VANGELO DELLA NOTTE 

+ Dal Vangelo secondo Luca (Lc 2,1-14) 
Oggi è nato per voi il Salvatore. 

In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi censire, ciascuno nella propria città. 

Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nàzaret, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta. 
Mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia, perché per loro non c’era posto nell’alloggio.
C’erano in quella regione alcuni pastori che, pernottando all’aperto, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande timore, ma l’angelo disse loro: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia». 
E subito apparve con l’angelo una moltitudine dell’esercito celeste, che lodava Dio e diceva:
«Gloria a Dio nel più alto dei cieli
e sulla terra pace agli uomini, che egli ama». PdS.

COMMENTO
E chi se lo aspettava ? Di notte, in una mangiatoia di una stalla, non sostenuto da un fan club ma da semplici ed umili pastori…! In questo modo “totalmente altro”Dio si incarna per rendere il MONDO “TOTALMENTE ALTRO” ! 
Mi confronto con voi con il testo di una mia canzone…

CANZONE: NOTTE DI NATALE

Senti che silenzio attorno a te, notte di natale così santa che                                  
nasce una preghiera dentro me e respiro questa pace che c’è
c’è nell’aria un’atmosfera che fa sentire il cuore alle persone
questa notte il cielo cerca me per donarmi gioia luce amore.                                              

Voglio raccontare la mia felicità
il mio cuore è già in festa, Dio mi raggiungerà
sento che mi chiama e che mi sorriderà
e discende dal cielo quel bambino che nasce 
la mia anima lo aspetterà.

Tante luci accese qui in città, gli occhi di un bambino in una lacrima
alberi a colori e poesia, guardo in alto forse nevicherà…

Il profumo di un inverno che sarà riscaldato dal tuo amore
ed il freddo non si sente più nella notte in cui rinasci tu.

Verde come il muschio di un presepe 
la speranza si avvicina e dona senso alla mia vita
rosso come sangue è questo amore
che combatte le paure e le incertezze 
e pace mi porterà

Voglio raccontare la mia felicità
Il mio cuore è già in festa, Dio mi raggiungerà
sento che mi chiama e che mi sorriderà
e discende dal cielo quel bambino che nasce 
la mia anima lo aspetterà.

Questa notte santa luce e stelle sarà
la tristezza che ho dentro, Dio la cancellerà
sento che mi aspetta e il cuore mi batte già
quanta gioia che porta quel bambino che nasce 
la mia anima lo accoglierà.

 

^ Scorri la pagina in alto

© 2007-2012 | HOPE - Tutti i diritti sono riservati.
Powered by Lamorfalab Studio Creativo